Blog

Anello di fidanzamento: quanto spendere?

anello di fidanzamento quanto spendere

Domanda pungente che spesso non si osa chiedere e a cui spesso non si trova risposta.

Partiamo per gradi, i modelli ammessi sono: solitario, trilogy e veretta.Il solitario è simbolo di indistruttibilità, preziosità, e rarità, come il diamante e l’amore vero

  • Il trilogy è simbolo di trinità: passato, presente e futuro, dell’io ti ho amato, io ti amo e io ti amerò
  • La veretta, riprende la forma della fede nuziale, incastonata di piccoli diamanti che si susseguono; auspicio di un amore eterno.

Secondo il galateo l’ anello di fidanzamento deve avere un valore a tre stipendi del futuro sposo.
Rimane sempre romantica e affascinante la tradizione dell’ anello tramandato dalla Nonna.

M/J diktact: Meglio la Nonna!

Gioielli e bon ton (estratti)

gioielli e bonton estratti

Alcune regole fondamentali per tarpare le ali al cattivo gusto:

  • Abbiamo dieci dita, non riempirle tutte, meglio pochi ma buoni.
  • Fede e anello di fidanzamento: indossa prima l’anello di fidanzamento e poi la fede
  • Per l’uomo: gli unici gioielli consigliati sono solo orologio e qualora ci fosse la fede (se proprio si vuole proprio aggiungere, accettati solo accessori di buon gusto)
  • Mai regalare spille e perle: le prime pungono e portano dolore, le seconde sono considerate sin dall’antichità lacrime di divinità o angeli: di cattivo auspicio
  • Gioielli PREZIOSI solo dopo il crepuscolo serale
  • I diamanti non andrebbero indossati prima dei 40 anni, escluse occasioni speciali e anelli di fidanzamento
  • Non si indossano gioielli preziosi al mare, in piscina o mentre si fa sport
  • Collana vistosa esclude orecchini vistosi e viceversa
  • Bambini + gioielli = mai

M/J diktact: Abbi buon gusto!